Coro

Fra le molteplici attività proposte dalla residenza, il coro si colloca a metà strada tra la formazione umana e quella religiosa. I canti che accompagnano la Santa Messa della domenica e, ancor più, le funzioni celebrate in occasione dei grandi eventi (inaugurazione Anno Accademico, festa dei genitori, festa di Natale e Pasqua) non sono frutto d’improvvisazione, bensì di prove settimanali che richiedono una buona dose di impegno e costanza.
Il coro non è un semplice manipolo di persone intonate che prestano ciascuno la propria voce per la realizzazione di uno o più canti; il coro è invece un gruppo di persone che, insieme, tentano di rianimare dei segni neri, le note, stampati su serie di pentagrammi. Coro significa quindi non solo impegno e costanza, ma anche coordinazione, unione d’intenti, passione, amicizia e preghiera (per chi, ovviamente, è credente).

Il coro del Torrescalla a Milano
È difficile spiegare a parole la peculiarità del canto, ma basti dire che il modo più immediato che le anime del Purgatorio e del Paradiso dantesco hanno per rivolgersi a Dio è cantare. (Mattia Lanfranconi)